IPAB LA PIEVE Breganze

Alloggi protetti

Rette e Tariffe

Rette e Tariffe Alloggi protetti

 

Le dimore protette sono alloggi ad uso abitativo gestiti dall’Ipab “La Pieve” con la finalità di fornire soluzioni abitative ed appoggi concreti (servizi collegati) per stimolare e mantenere l’autonomia degli utenti. Si tratta di strutture alternative alla casa di riposo per persone anziane autosufficienti destinate ad accogliere persone ultra 65enni con piena autosufficienza psico-fisica e capacità di gestione della vita quotidiana. La priorità è riservata ai residenti nel Comune di Breganze.

 

I vantaggi delle dimore protette stanno innanzitutto nella loro collocazione centrale al paese di Breganze, per favorire l’accessibilità ai principali servizi (Distretto Socio Sanitario e relativi ambulatori, Municipio, negozi, banche, mercato, ecc.) nonché l’adiacenza al Centro Servizi Anziani “Brogliati-Contro” che agevola la partecipazione alla mensa ad esse collegata e la condivisione delle attività ricreative, di animazione e riabilitative svolte presso il centro servizi.

 

L’Ente dispone di nr. 4 alloggi collocati presso l’immobile denominato “Palazzo Scotton” adiacente la sede dell’Ipab.

 

Servizi Collegati

I servizi collegati sono i seguenti:

Servizio mensa. La fruizione del servizio mensa prevede la consumazione dei pasti presso apposito refettorio della struttura residenziale CSA “Brogliati Contro”. E’ previsto anche che la richiesta di tale servizio sia parziale ovvero per un solo pasto giornaliero, nel qual caso sarà applicata la tariffa stabilita per l’ADS (assistenza domiciliare di sostegno). L’adesione a tale servizio dovrà essere mensile, se non definitiva, per consentirne la programmazione.

 

Servizio di lavanderia e guardaroba. Prevede il lavaggio, la stiratura ed eventuale rammendo della biancheria piana (lenzuola, tovaglie, asciugamani) e degli indumenti personali con frequenza settimanale. E’ escluso il servizio di lavaggio a secco.

 

Attività sociali. Prevede la partecipazione alle attività (di gruppo o individuali) di animazione, occupazionali e ricreative svolte presso la struttura residenziale.

 

Assistenza Infermieristica. Al bisogno e per periodi determinati, sarà fornita, su richiesta e dietro prescrizione medica, l’assistenza infermieristica per somministrazione terapie intramuscolari o infusive, rilevazione parametri (per esempio pressione arteriosa, glicemia, ecc.). La prestazione potrà avvenire presso l’ambulatorio infermieristico della struttura residenziale ed in tal caso sarà gratuita, o a richiesta presso il domicilio dell’utente contro corrispettivo.

 

Bagno assistito. Consiste nella possibilità per l’anziano di recarsi presso un bagno attrezzato della struttura (che sarà identificato dalle assistenti sociali) per fruire dell’assistenza dell’operatore socio-assistenziale nelle operazioni di igiene personale completa settimanale.

 

Parrucchiere/pedicure. Prevede la possibilità di fruire dei servizi di parrucchiera e pedicure a richiesta che saranno svolti presso la struttura residenziale. La prestazione di parrucchiere prevede taglio e piega o solo piega. E’ richiesta la prenotazione mensile per consentire la programmazione.

Pulizia (di fondo) dell’alloggio. Il servizio sarà effettuato a cura dell’Ente con frequenza settimanale.

 

Servizi riabilitativi. Prevede la possibilità di usufruire dei servizi riabilitativi dell’Ipab “La Pieve”, dietro prescrizione medica, quali fisioterapia, logopedia e servizio psicologico. Le prestazioni di fisioterapia e logopedia sono quelle previste nel regolamento del servizio ADS approvato con deliberazione del CdA n. 16/2004.

 

Servizio trasporto. Possibilità di fruire del servizio di trasporto, previa prenotazione da concordare con le assistenti sociali, che sarà garantito dall’Ente in via diretta o attraverso ditta convenzionata. Il prezzo sarà determinato al km percorso.

Posto auto riservato. Possibilità di godere di posto auto scoperto riservato, non sorvegliato, in aree di pertinenza dell’Ente.

 

Accoglimento e assistenza presso la RSA gestita dall’Ipab in qualità di ospiti autosufficienti temporaneamente non autosufficienti per motivi contingenti di salute. Qualora si verificasse la necessità temporanea di assistenza e cura, le assistenti sociali, di concerto con il coordinatore dei servizi residenziali e prevedendo il coinvolgimento dei familiari, possono determinare il trasferimento dell’utente in un adeguato posto letto nell’ambito della struttura residenziale del CSA “Brogliati- Contro”. Tale determinazione seguirà quanto stabilito con deliberazione del CdA n. 29/2007 per gli ospiti autosufficienti in fase “transitoria” di salute

 

Come si accede

Per informazioni rivolgersi alle Assistenti sociali, Bonotto Maria e Lasagna Liuzzo Lorena, le quali ricevono il pubblico nei seguenti giorni e orari:

lunedì 9.00-12.30;
mercoledì 9.00-12.30
e nei pomeriggi di martedì, mercoledì e giovedì su appuntamento
Telefono: 0445-306313

 

La domanda, a cura dell’interessato, va presentata all’Ufficio Sociale dell’Ente previo colloquio.

L’accoglimento degli utenti presso gli alloggi seguirà l’iter e le modalità osservati dal servizio di assistenza sociale dell’Ente per l’accoglimento definitivo in struttura delle persone anziane autosufficienti con attenzione al principio della priorità a favore dei residenti del Comune di Breganze.

 

L’ammissione agli alloggi è subordinata alle seguenti condizioni:

  1. Analisi dei requisiti da parte del servizio sociale dell’Ente.
  2. Valutazione della condizione personale, familiare e sociale; priorità a nuclei familiari ad esempio coppie di coniugi, fratelli/sorelle, amici/che.
  3. Assunzione scritta degli obblighi all’osservanza delle norme del presente regolamento mediante accettazione incondizionata dello stesso.
  4. Assunzione scritta dell’impegno a corrispondere – o direttamente od a carico di  Enti Pubblici  e/o congiunti solvibili – la retta che sarà determinata nel tempo. In ogni caso è necessaria la firma di un garante al versamento della retta come sarà determinata.
  5. Dichiarazione di esonerare l’Ente da qualsiasi responsabilità per eventuali danni che possano derivare agli ospiti e/o alle loro cose durante la loro permanenza presso gli alloggi.

 

Durata assegnazione

L’accoglimento presso gli alloggi protetti durerà fino a che permarranno le condizioni che ne hanno consentito l’ammissione.

 

Il modificarsi delle stesse darà facoltà all’Ente di assegnare all’ospite una diversa soluzione abitativa presso il Centro Servizi Anziani “Brogliati Contro”, qualora sussistano i presupposti, o di revocare l’assegnazione dell’alloggio con conseguente dimissione.

L’ospite ha diritto  di dimettersi con preavviso di due mesi da comunicare all’Ufficio Sociale dell’Ente, salvo i casi di forza maggiore.

 

Rette e tariffe

Rette e tariffe

 

Regolamento per la gestione degli alloggi protetti

Regolamento alloggi protetti