IPAB LA PIEVE Breganze

Attività e servizi

La giornata tipo dell’ospite è indicativamente organizzata secondo il seguente programma:

Ore 8.00 -accoglienza

-attività motoria

-attività occupazionale

Ore 10.00 -bagno programmato

-merenda: the, frutta, yogurt

Ore 10.00 -attività terapeutiche: stimolazione strutturale, canto, lettura, movimento creativo libri immagine, training memoria,m gruppo linguaggio, ginnastica, piccole attività manuali creative.

-terapia individuale: attività cognitive, terapia logopedia, fisioterapia, terapia occupazionale.

Ore 11.00 -R.O.T.(Terapia di Orientamento nella Realtà)
Ore 11.30 -preparazione sala per il pranzo
Ore 12.00 -pranzo
Ore 12.45 -finito il pranzo: sistemazione in sala riposo
Ore 13.00 -riposo pomeridiano
Ore 14.15 -attività pomeridiane: laboratorio creativo, intrattenimento musicale, giochi da tavolo, stimolazione strutturata individuale.
Ore 15.45 -merenda
Ore 16.30 -inizio rientri a domicilio.

Tale programma può comunque subire variazioni in base a nuove e migliori valutazioni delle esigenze dell’utenza.
Gli operatori del centro diurno non lavorano per prestazioni, ma per progetti specifici e personalizzati anche a scopo riabilitativo.

Le attività proposte dal centro diurno mirano a stimolare l’autonomia nell’igiene personale, nello svolgimento di semplici compiti di cucina, nella deambulazione, a mantenere la comunicazione e la socializzazione nella relazione interpersonale.

 

Attività

Le attività strutturate dall’educatrice coinvolgono gli utenti nella Reality Orientation Therapy, nella “lettura” di libri-immagine, nella relazione strutturata in piccoli gruppi dove si “raccontano” e ri-percorrono i ricordi anche per ritrovare la memoria comune di fatti ed avvenimenti trascorsi, nell’ascolto musicale, nella pittura e manualità, nelle passeggiate finalizzate all’esterno, nelle feste per ricorrenze sia personali che comunitarie nella terapia occupazionale, nella stimolazione strutturale sensoriale e tattile.

Le attività “terapeutiche” sono condotte dalle figure tecniche che collaborano con il centro diurno: laboratorio logopedico di scrittura e lettura, laboratorio cognitivo di stimolazione della memoria e dell’orientamento tempo-spazio, addestramento all’uso di ausili per la deambulazione e ginnastica di gruppo.
Il centro diurno si configura, non solo come una risposta alternativa all’accoglimento permanente in struttura residenziale, ma come un servizio in stretto contatto con la famiglia con l’obiettivo di stimolare l’utente al mantenimento e al potenziamento delle proprie capacità residue.

Chi desidera usufruire del servizio deve presentare la richiesta presso l’ufficio di servizio sociale del proprio comune di residenza.
Sono assicurati i servizi sanitari-assistenziali di base cure infermieristiche, contatti con medici e specialisti di riferimento, i trasporti con mezzo attrezzato, il bagno assistito, il pranzo che è l’occasione per coinvolgere gli utenti nella preparazione delle tavole, per favorire l’adozione di un corretto regime alimentare e per promuovere l’autonomia e le relazioni interpersonali. È inoltre attivo anche il servizio cena.