IPAB LA PIEVE Breganze

Figure professionali, collaborazioni e volontariato

Coordinatore

Opera in equipe con le altre figure professionali assistenziali e tecniche gestendo i rapporti fra esse, i medici di medicina generale, il geriatra, i famigliari e l'Ente, assicurando i processi assistenziali agli utenti definiti all'ingresso in struttura e durante le rivalutazioni periodiche (SVAMA).
Oltre all'organizzazione generale dei servizi assistenziali gestisce, rapportandosi con gli organi istituzionali dell'Ente, l'organizzazione tecnica del personale assistenziale e infermieristico.

 

L’assistente sociale

Le assistenti sociali, sulla base delle graduatorie del Distretto Socio Sanitario, propongono l’ingresso accompagnando l’anziano e il familiare in tutte le fasi di conoscenza e inserimento. Verificano periodicamente con tutti i professionisti l’adattamento e l’ambientamento alla struttura da parte dell’anziano e accompagnano i familiari nella gestione di particolari problematiche.
Per le necessità e i servizi di competenza “prendono in carico” la persona mentre indirizzeranno gli utenti verso i servizi più idonei nel caso di problematiche particolari o di competenza di altri professionisti.

 

Referente dell'Area riabilitativa/educativa

Il referente dell’Area Riabilitativa ed Educativa coordina le attività che vengono svolte (programmazione, monitoraggio, controllo) e si occupa di mantenere il contatto/confronto sia tra le diverse figure professionali dell’Area Riabilitativa, sia tra l’Area Riabilitativa e il Coordinatore dei Reparti e la Direzione. Inoltre si occupa di individuare i fabbisogni formativi e di formalizzare proposte e progetti di intervento formativo-organizzativo mirati all’innalzamento del livello di qualità ed efficienza dei servizi erogati dal Centro Servizi Anziani.

 

Psicologo

Lo psicologo è un’esperto della funzionalità della psiche e delle relazionali interpersonali.
E’ di supporto al medico in fase psicodiagnostica e soprattutto è di sostegno agli utenti, sia ospiti che familiari, nei momenti più delicati della loro esperienza di vita.
Tel.0445.306361

 

Fisioterapista

E' un professionista della Sanità in possesso del diploma di Laurea o titolo equipollente, che lavora, sia in collaborazione con il Medico e le altre professioni sanitarie, sia autonomamente, in rapporto con la persona assistita, valutando e trattando le disfunzioni presenti nelle aeree della motricità, delle funzioni corticali superiori e viscerali conseguenti ad eventi patologici, a varia eziologia, congenita o acquisita. Elabora, anche in équipe multidisciplinare, la definizione del programma di riabilitazione volto all'individuazione ed al superamento del bisogno di salute del disabile. Pratica autonomamente attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive utilizzando terapie fisiche, manuali, massoterapiche e occupazionali. Propone l'adozione di protesi ed ausili, ne addestra all'uso e ne verifica l'efficacia. Verifica le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale.
Svolge attività di studio, didattica e consulenza professionale, nei servizi sanitari ed in quelli dove si richiedono le sue competenze professionali.

 

Il logopedista

E' la figura professionale che, al momento dell’ingresso dell’ospite in struttura, si occupa di valutare le abilità comunicative e relazionali, gli aspetti sensoriali (vista e udito) e le eventuali problematiche inerenti l’alimentazione (se segnalate già nel verbale UVMD stilato prima dell’accoglimento o individuate dal personale del reparto).

 

L’educatore - animatore

La figura professionale dell’Educatore – animatore si prefigge di seguire l’anziano nella sua quotidianità, di renderlo il più possibile partecipe alla vita della Comunità, sia all’interno che all’esterno della Casa. Il suo obiettivo principale è quindi la relazione con l’utente.
Per intervenire al meglio progetta interventi socio – educativi e culturali indirizzati ad ogni singolo individuo, proponendo attività settimanali di stimolazione e socializzazione (lettura, tombola, attività manuali, canto, musicoterapia…), organizza feste annuali ( Natale, Carnevale, Pasqua..), si interessa delle proposte religiose e le coordina (S. Messe, catechismo, celebrazioni, rosario,…).

 

Infermiere professionale

Gestisce la somministrazione di terapie farmacologiche (orali, intramuscolari, endovenose, ecc), medicazioni, monitora i parametri vitali di base (pressione arteriosa, temperatura corporea, ecc); raccoglie e gestisce le informazioni sanitarie contenute nella documentazione clinica di ogni utente, prestando la propria attività secondo protocolli operativi specifici e contattando i: medici curanti in caso di necessità.

 

Operatore socio assistenziale

E’ la figura qualificata che quotidianamente si occupa dell'assistenza e della cura degli utenti, trascorrendo con loro l'intera giornata: si occupa dell'assistenza nelle cure igieniche e nei bagni assistiti, della somministrazione del vitto (aiuta chi lo necessita), presta assistenza nella mobilizzazione e nell'uso specifico degli ausili, adottando
procedure operative assistenziali e relazionali previste da specifici piani operativi di lavoro

 

Collaborazioni e Volontariato

Gruppo di volontariato “SPERANZA”

Il gruppo di volontariato “Speranza” è nato nel 1989 nell’ I.P.A.B. “La Pieve”.
Si struttura in questo modo: parte del gruppo svolge il proprio servizio principalmente nei reparti e negli ambienti preposti per la compagnia alle persone anziane e l’altra parte affianca il lavoro dell’ Educatore professionale- animatore (sia nei piani che in sala animazione ).

 

SERVIZI NEI REPARTI

-tenere compagnia

-accompagnare a passeggio le persone sia autosufficienti che non autosufficienti

-servizio di aiuto nel momento dei pasti

-servizio di aiuto al parrucchiere (accompagnare e pettinare le persone)

 

SERVIZI IN CUI AFFIANCANO L’ EDUCATORE

accompagnare e coinvolgere le persone nelle attività di:

-tombola (sala animazione)

-gruppo lettura (reparto “Sole e Luna”)

-arte-terapia (reparto “Acquario”)

-passeggiate in paese

-creatività manuale (sala animazione)

-canto (sala animazione)

-catechesi (sala animazione)

-S. Messa (cappella dell’Istituto e sala del centro diurno)

 

IL GRUPPO COLLABORA PER:

-le feste dei compleanni e occasioni speciali

-le gite

-addobbare gli ambienti (sala animazione, reparti, ingressi) per le festività

-la preparazione della sala del centro diurno per il pranzo di Natale

-curare le piante per il decoro della casa